ENTRO IL 2040
Alla NASA, a Stanford, ai margini di Silicon Valley,
dal 1983 a oggi si è venuta preparando la prima
innovazione decisiva a partire dalla rivoluzione
industriale, la creazione di realtà virtuali mediante
occhiali magici.(…)
Fra le aperture prossime possiamo immaginare
uno stuolo di realtà pedagogiche, ma anche ogni
genere di diporti, la massima parte dei quali sarà
agli inizi militaresca. Già oggi il mercato telematico
pullula di vicende bellicose. Spero che il bisogno di
sopraffazione si possa un giorno esaurire almeno in
parte. Resta la pornografia virtuale, che potrebbe
forse essere impedita da qualche legge in paesi come
gli Stati Uniti, ma si spera che un giorno diventi
sufficiente anch’essa. (…) Fin qui non ho offerto notizie travolgenti, soltanto
l’annuncio che gli automatismi psichici più pesanti
avranno modo di sfrenarsi in maniere fresche
e straordinarie.
Ma confido che al ciglio del mercato, al margine
delle coazioni, si prospetti un futuro diverso
S’è visto che programmi per far immedesimare
con animali se ne sono già congegnati, ma questa è
una possibilità ricca di ulteriori promesse. L’uomo
forse vibra ancora all’idea di attingere quest’esperienza
che nella preistoria cercò con ostinazione,
anzi essa fu l’aspirazione più alta, cui si mirava con
digiuni, danze, imitando la voce delle varie specie
animali, con deliqui infine che commutavano in
figure d’animali.
Ancora oggi in certi villaggi balinesi
descritti dalla Belo si trascorrono le notti accanto
ai musicanti, ballando e fumando, in attesa
che lo spirito del maiale o del cinghiale si abbatta
sui prescelti, li assorba e trasformi, buttandoli grufolanti
nella melma, spingendoli a scavare vorticosamente
il suolo, infondendo in loro l’intensità furibonda
del porco. Ancora oggi presso alcune tribù
africane, e perfino in certe società iniziatiche del
Magreb, ci si addestra a diventare pantere, scivolando
coi muscoli protesi e tuttavia calmi nella boscaglia,
lanciando ruggiti maestosi e feroci. Lo sciamano
in genere entra in rapporto con gli spiriti di
tutte le fiere, in ciascuno trasferendosi, rifacendone
in modo puntuale il boato, lo stridio, il soffio cupo,
danzandone con scrupolosa esattezza le movenze,
assumendone l’anima.
Queste traslazioni dell’uomo all’animale saranno
virtuali in futuro, si vedrà l’universo tramite gli occhi
complessi delle fiere, delle aquile, degli insetti,
se ne acquisteranno i sensori, i radar. Ma sarà possibile
procedere al di là, suscitare programmi che
ricalchino a puntino l’iniziazione sciamanica, che
in qualche paese, come in Corea, sopravvive tuttora.
Lì si potrebbe procurare una consulenza autentica
per allestire una riproduzione virtuale, rigorosámente
ritmata, delle allucinazioni che segnano la
salita su per la scala o la montagna cosmica tra le
tante presenze spirituali, fino al vertice dove tutto
culmina e si spiega e dove la fede è così forte che
si confida di guarire ogni malattia, di spianare ogni
imperfezione.
Credo che si perverrà a programmare vicende
sciamaniche e accanto ad esse altri casi di perfezionamento
psichico e anche spirituale.
(Elémire Zolla
USCITE DAL MONDO - 1992)
(nella foto, Palmer Luckey il Creatore di Oculus)
#virtualreality #elemirezolla #oculus #vr #ar via Facebook http://ift.tt/1y6Z390

ENTRO IL 2040
Alla NASA, a Stanford, ai margini di Silicon Valley,
dal 1983 a oggi si è venuta preparando la prima
innovazione decisiva a partire dalla rivoluzione
industriale, la creazione di realtà virtuali mediante
occhiali magici.(…)
Fra le aperture prossime possiamo immaginare
uno stuolo di realtà pedagogiche, ma anche ogni
genere di diporti, la massima parte dei quali sarà
agli inizi militaresca. Già oggi il mercato telematico
pullula di vicende bellicose. Spero che il bisogno di
sopraffazione si possa un giorno esaurire almeno in
parte. Resta la pornografia virtuale, che potrebbe
forse essere impedita da qualche legge in paesi come
gli Stati Uniti, ma si spera che un giorno diventi
sufficiente anch’essa. (…) Fin qui non ho offerto notizie travolgenti, soltanto
l’annuncio che gli automatismi psichici più pesanti
avranno modo di sfrenarsi in maniere fresche
e straordinarie.
Ma confido che al ciglio del mercato, al margine
delle coazioni, si prospetti un futuro diverso
S’è visto che programmi per far immedesimare
con animali se ne sono già congegnati, ma questa è
una possibilità ricca di ulteriori promesse. L’uomo
forse vibra ancora all’idea di attingere quest’esperienza
che nella preistoria cercò con ostinazione,
anzi essa fu l’aspirazione più alta, cui si mirava con
digiuni, danze, imitando la voce delle varie specie
animali, con deliqui infine che commutavano in
figure d’animali.
Ancora oggi in certi villaggi balinesi
descritti dalla Belo si trascorrono le notti accanto
ai musicanti, ballando e fumando, in attesa
che lo spirito del maiale o del cinghiale si abbatta
sui prescelti, li assorba e trasformi, buttandoli grufolanti
nella melma, spingendoli a scavare vorticosamente
il suolo, infondendo in loro l’intensità furibonda
del porco. Ancora oggi presso alcune tribù
africane, e perfino in certe società iniziatiche del
Magreb, ci si addestra a diventare pantere, scivolando
coi muscoli protesi e tuttavia calmi nella boscaglia,
lanciando ruggiti maestosi e feroci. Lo sciamano
in genere entra in rapporto con gli spiriti di
tutte le fiere, in ciascuno trasferendosi, rifacendone
in modo puntuale il boato, lo stridio, il soffio cupo,
danzandone con scrupolosa esattezza le movenze,
assumendone l’anima.
Queste traslazioni dell’uomo all’animale saranno
virtuali in futuro, si vedrà l’universo tramite gli occhi
complessi delle fiere, delle aquile, degli insetti,
se ne acquisteranno i sensori, i radar. Ma sarà possibile
procedere al di là, suscitare programmi che
ricalchino a puntino l’iniziazione sciamanica, che
in qualche paese, come in Corea, sopravvive tuttora.
Lì si potrebbe procurare una consulenza autentica
per allestire una riproduzione virtuale, rigorosámente
ritmata, delle allucinazioni che segnano la
salita su per la scala o la montagna cosmica tra le
tante presenze spirituali, fino al vertice dove tutto
culmina e si spiega e dove la fede è così forte che
si confida di guarire ogni malattia, di spianare ogni
imperfezione.
Credo che si perverrà a programmare vicende
sciamaniche e accanto ad esse altri casi di perfezionamento
psichico e anche spirituale.
(Elémire Zolla
USCITE DAL MONDO - 1992)
(nella foto, Palmer Luckey il Creatore di Oculus)
#virtualreality #elemirezolla #oculus #vr #ar via Facebook http://ift.tt/1y6Z390

IFTTT Facebook

Quiz! che testata bufalosa è :? 1)il Lercio 2) Segni dal Cielo 3) Repubblica . Per aiutare, va detto che non viene citata una fonte, cosa che le altre due fanno, vere o finte che siano. http://ift.tt/ZKBxm7

Quiz! che testata bufalosa è :? 1)il Lercio 2) Segni dal Cielo 3) Repubblica . Per aiutare, va detto che non viene citata una fonte, cosa che le altre due fanno, vere o finte che siano. http://ift.tt/ZKBxm7

IFTTT Instagram

Quiz! che testata bufalosa è :? 1)il Lercio 2) Segni dal Cielo 3) Repubblica . Per aiutare, va detto che non viene citata una fonte, cosa che le altre due fanno, vere o finte che siano. via Facebook http://ift.tt/1rlg0qB

Quiz! che testata bufalosa è :? 1)il Lercio 2) Segni dal Cielo 3) Repubblica . Per aiutare, va detto che non viene citata una fonte, cosa che le altre due fanno, vere o finte che siano. via Facebook http://ift.tt/1rlg0qB

IFTTT Facebook